Le persone con sindrome di Down, in molti paesi del mondo, vengono eliminate quasi sistematicamente prima della nascita. In alcuni di essi, con "un'efficacia" del 100% attraverso dei test diagnostici prenatali e degli screening cromosomici.

Le malformazioni del tipo della sindrome di Down, dovute a un ben preciso e individuabile errore genetico, sono state piuttosto facilmente debellate con il ricorso all'ingegneria genetica. Così è stato stimato che il 65% dei bambini in Norvegia, ai quali prima della nascita era stata diagnosticata la sindrome, sono stati abortiti. Le cifre sono ancor più gravi in altri Paesi. Per esempio gli abortiti in Gran Bretagna sono stati il 90%, il 95% in Spagna e quasi il 100% in Islanda. In Danimarca le nascite con la Sindrome sono diminuite in media del 13% all'anno dal 2004-2010. Il quotidiano danese 'Berlinske' il 5 gennaio 2012 pubblicò la notizia che il governo danese avrebbe reso gratuiti i test di diagnosi prenatale e che i nati Down, continuando a diminuire del 13% l'anno così come negli anni precedenti il 2012, arriveranno a scomparire del tutto entro il 2030", rendendo così la nazione scandinava "il primo Paese al mondo 'Down Sindrome free'. Libero dalla sindrome di Down.

  • Facebook
  • Instagram

© 2021 by Chiara Cunzolo